Notizie

Emergenza COVID 19

In considerazione della continua evoluzione dell’emergenza epidemiologica da COVID -19 ed alla luce dei provvedimenti previsti dai recenti DPCM, si comunica che Centria srl  continua ad operare nei territori gestiti per garantire la fornitura del servizio, dando comunque priorità alle attività legate alla  sicurezza e continuità dello stesso.

A fronte di quanto sopra si comunica che:

  • Sono stati sospesi i distacchi per morosità fino al 17 Maggio 2020

L’evoluzione della situazione sarà costantemente tenuta sotto controllo, per poter allineare ed incrementare tempestivamente le azioni di prevenzione ritenute necessarie.

Si ricorda che è sempre attivo il servizio di pronto intervento, 7 giorni su 7 e 24 h su 24 h, ai numeri indicati sul sito nell’apposita sezione.

Allacciamenti rete gas naturale, con noi sono a “costo zero”

Centria S.r.l.  ha deciso di abbattere i costi degli allacciamenti alla rete gas naturale in numerosi Comuni dei territori serviti. L’obiettivo della campagna è di promuovere il passaggio al gas metano rispetto ad altri combustibili più costosi, più inquinanti e meno sicuri.

La possibilità di aderire alla campagna è prevista fino al 31 marzo 2025.

Per avere più informazioni, visita la pagina dedicata qui.

Da ARERA oltre un milione di euro per l’impianto ESTRA di grid reverse flow per biometano

La società Centria (principale azienda di distribuzione del gas naturale del Gruppo Estra) ha ottenuto dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) un contributo complessivo di € 1.060.864 per la realizzazione di un progetto innovativo di efficientamento delle infrastrutture di gas naturale.

Il progetto sperimentale TWIST (Two-Way InletSTation) prevede la progettazione, costruzione e gestione di un impianto di grid reverse-flow per la ricompressione del biometano dalla rete di distribuzione alla rete di trasporto, realizzando di fatto per la prima volta una rete di distribuzione bidirezionale. L’impianto sarà installato in provincia di Siena in prossimità della rete di distribuzione gestita da Centria a cui, nei prossimi mesi sarà allacciato un impianto di produzione di biometano da FORSU. 

Il riconoscimento attribuito da ARERA rientra nell’ambito delle sperimentazioni promosse dall’Authority nel campo delle infrastrutture gas, ai sensi della delibera 404/2022/R/gas “Progetti pilota di ottimizzazione della gestione e utilizzi delle infrastrutture del settore del gas naturale”, volte a favorire gli obiettivi di transizione energetica e decarbonizzazione a livello nazionale, grazie all’impiego di gas rinnovabili, quali biometano e idrogeno, in linea con gli indirizzi europei.

Il progetto TWIST si pone l’obiettivo di rendere possibile l’immissione totale in rete del biometano prodotto in ogni momento dell’anno, contribuendo alla stabilizzazione della rete e ad incrementare la presenza di energie rinnovabili nel settore della distribuzione gas. Grazie a questa innovazione potranno infatti essere superate le criticità legate alla realizzazione di impianti di produzione di biometano in aree caratterizzate da scarsi consumi locali: la rete di distribuzione e la rete di trasporto diventeranno un sistema unico, integrato e flessibile.

L’impianto reverse-flow è un esempio di utilizzo virtuoso di una risorsa pulita come il biometano in una logica di sostenibilità e economia circolare completa senza sprechi energetici.

“Il processo di transizione energetica richiede un approccio olistico delle risorse e un forte impulso agli investimenti in tecnologia e know-how” – ha dichiarato Francesco Macrì, Presidente di Estra. “Occorre calibrare in modo strategico gli obiettivi di sostenibilità energetica con quelli socio-economici nel nostro Paese indirizzando la transizione verso percorsi attuabili e ben calati nella realtà dei territori, integrando le diverse fonti rinnovabili e valorizzando le infrastrutture presenti. Con il progetto TWIST Estra si conferma attore propulsore del cambiamento puntando sull’innovazione tecnologica nell’ottica dello sviluppo futuro della rete gas.”

“Il riconoscimento attribuitoci da ARERA testimonia l’innovatività progettuale di Centria nell’ambito del Gruppo Estra e la forte spinta e attenzione allo sviluppo tecnologico, anche con sinergie multibusiness, al fine di favorire le energie rinnovabili e l’economia circolare quale leva strategica e motore di crescita, grazie al sostegno di progetti all’avanguardia e di respiro nazionale come TWIST” ha commentato Roberto Rappuoli, Presidente di Centria.

Individuazione delle “Aree interessate dall’evento del 2 novembre 2023” in seguito degli eventi metereologici eccezionali che hanno interessato le provincie di Firenze, Prato e Pistoia

Centria per ottemperare alla Delibera ARERA 519/2019/R/COM del 09/11/2023 ha avvisato tramite pec i rispettivi UdD, indicando le modalità per richiedere a titolo gratuito la lista dei PDR ricadenti negli areali individuati dalla Regione Toscana con Ordinanza n° 110 del 07/12/2023.

Piana Reatina: è tempo di allacciamenti scontati alla rete del metano. Fino al 31 dicembre 2022, applicato uno sconto del 50% sul costo.

E’ tempo di allacciamenti scontati alla rete del metano per le famiglie e le imprese della Piana Reatina. Centria, società del gruppo Estra, ha messo in esercizio 24 chilometri di metanodotto, attivando la rete il 7 settembre con la simbolica accensione della fiaccola.

Trattandosi di nuova metanizzazione e grazie alla convenzione tra Centria e il Comune di Rieti, il costo dell’allacciamento sarà scontato del 50% se pagato entro e non oltre il 31 dicembre 2022. Inizialmente era previsto di scontare gli allacciamenti pagati entro settembre, ma Centria ha deciso, per agevolare i cittadini in un momento di crescita del costo della vita, di prorogare lo sconto fino alla fine del 2022.

E’ possibile richiedere il preventivo di allacciamento, sia telefonando al numero 0574-870681, nei giorni feriali, escluso il sabato, dalle ore 8 alle ore 17; oppure inviando una mail all’indirizzo preventivi.metanizzazioni@centria.it

I tecnici di Centria eseguiranno un sopralluogo per la redazione del preventivo, che verrà finalizzato se gli interessati abbiano già individuato il Punto di Riconsegna (ovvero il punto in cui posizionare il misuratore o la batteria di misuratori gas richiesti) ed abbiano verificato, con un installatore abilitato di fiducia, la conformità del proprio impianto gas interno (se esistente, privato o condominiale) all’utilizzo del gas metano. I cittadini possono infine rivolgersi direttamente anche alla Società di Vendita prescelta, e sarà quest’ultima a chiedere a Centria l’allacciamento alla rete.

Scandicci, tutti gli interventi di Centria Reti gas negli ultimi tre anni

Dal 2018 posati 8,5 km di nuova rete metano in territorio extraurbano

E’ in fase di completamento l’estensione della rete del metano da parte di Centria srl in via di Giogoli, in via di Castagno e in via di Vingone, per 2500 metri di nuova metanizzazione necessari a servire quaranta nuove utenze.

Gli interventi per l’ampliamento e l’ammodernamento delle reti dei sottoservizi sono lavori che in genere hanno bassa visibilità, ma benefici sostanziali e concreti per la qualità della vita quotidiana delle famiglie – dice il Sindaco Sandro Fallani – l’impegno di Centria srl e la collaborazione con l’Amministrazione Comunale hanno portato in questi ultimi tre anni all’estensione della metanizzazione in parti del territorio extraurbano molto importanti, dove chi vive ha diritto ai migliori servizi possibili, e alla riqualificazione della rete del gas naturale in interi quartieri cittadini, con investimenti pubblici che vanno a favore delle persone che abitano la nostra città”.

Questo il resoconto degli investimenti di Centria srl a Scandicci dal 2018 al 2021, periodo in cui sono state posate nuove reti per un totale di circa 8,5 chilometri, portando il metano in aree al di fuori del territorio urbano come Giogoli, San Vincenzo a Torri e San Michele a Torri. Questi in sintesi gli investimenti: estensioni della rete gas metano già realizzate in via di Marciola (920 metri, sei utenze servite, 98.200 euro), via Empolese e via Canto alle Gracchie (2855 metri, 25 utenze servite, 595.781 euro); estensione della rete gas metano in fase di completamento nelle vie Vingone, Castagno, Giogoli (2500 metri, 40 utenze servite, 525.599 euro); rifacimento della rete gas metano in ghisa a San Giusto Le Bagnese, nello specifico in via Amendola (300 metri, 110.300 euro), in via Silvestro Lega (140 metri, 62.200 euro), nelle vie San Giusto, Ponte a Greve, Barducci, Gobetti (770 metri, 356.150 euro), nelle vie Banti, Sernesi, Andreotti, Cassioli, D’Ancona e Gioli (970 metri, 526.100 euro); la sostituzione della rete gas del quartiere è stata portata avanti con una serie di interventi studiati per ridurre al massimo gli impatti ambientali e le relative ripercussioni sulla viabilità e sulla vita sociale del quartiere durante la fase di esecuzione.

Stiamo continuando a investire con determinazione nella metanizzazione per offrire non solo un servizio ai Comuni e alla comunità del territorio, ma anche per garantire sempre una maggiore sicurezza e continuità del servizio, tema su cui Centria si distingue a livello nazionale – commenta Riccardo Matteini, Direttore generale di Centria – riprendendo le parole del Sindaco sulla bassa visibilità di questa attività che invece porta benefici concreti, aggiungo che Centria sta investendo anche sull’innovazione tecnologica del proprio sistema gas, adottando sistemi di digitalizzazione delle reti volti a una maggiore attenzione, sostenuta appunto dalla tecnologia moderna, alla sicurezza, al risparmio energetico e conseguentemente ad un minore impatto ambientale. Un valore aggiunto per il Comune di Scandicci che è una parte del Territorio gestito da Centria, dove è evidente il nostro impegno su queste direttrici”.

Il metano nella piana reatina, inaugurati i primi 6 km di rete

Presenti il Sindaco e l’assessore Emili, oltre ai rappresentanti di Centria srl

Si è tenuta questa mattina la cerimonia di inaugurazione dei primi sei chilometri della nuova rete di distribuzione del gas metano nella Piana reatina.


All’evento hanno partecipato il Sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti, l’Assessore all’Urbanistica ed ai Lavori Pubblici Antonio Emili e l’Ing. Nicola Niccolai di Centria s.r.l., responsabile del procedimento relativo ai lavori in corso. Con la tradizionale accensione della fiaccola che precede l’attivazione della rete, dunque, è entrato ufficialmente in funzione il metanodotto allestito a servizio dei cittadini residenti in via Cese ed in via Chiesa Nuova, i quali potranno finalmente contattare la Centria s.r.l. per ottenere la fornitura del servizio.


Con la conclusione del primo lotto dei lavori e la messa in esercizio dei primi sei chilometri della nuova rete di distribuzione del metano raccogliamo i primi risultati dello sforzo teso a realizzare un’opera che i cittadini attendevano da quasi dieci anni – ha dichiarato l’assessore Antonio Emili – Grazie all’approvazione del progetto esecutivo dei lavori di metanizzazione della Piana reatina, infatti, nel luglio dello scorso anno abbiamo sbloccato un investimento di 3.500.000 di euro in esito al quale circa 350 famiglie residenti nella Piana guadagneranno il diritto di usufruire dei vantaggi anche economici del gas metano. Un passo avanti significativo nel percorso di modernizzazione del nostro territorio, lungo il quale, assieme all’allestimento della nuova infrastruttura l’Amministrazione ha ottenuto anche la successiva riqualificazione dell’intera rete viaria attraversata dalle condutture del nuovo metanodotto per un’estensione complessiva pari a circa 25 chilometri. Ringraziamo la Centria s.r.l. ed i tecnici del settore dei Lavori Pubblici del Comune di Rieti, per l’impegno prestato al fine di portare a compimento un’altra opera attesa da anni, a beneficio dello sviluppo del nostro territorio e del miglioramento effettivo della vita dei cittadini”.

San Casciano dei Bagni, Centria nuovo gestore gpl a Celle sul Rigo e Palazzone

Aggiudicata la gara, ribasso in bolletta del 40% sul costo della materia prima

Il comune di San Casciano dei Bagni, uno dei comuni italiani non metanizzato, a seguito delle conclusioni della procedura di gara, con l’aggiudicazione della stessa, ha un nuovo gestore del servizio di distribuzione di Gpl nelle frazioni di Celle sul Rigo e Palazzone.

La fornitura di Gpl passerà, dal vecchio gestore (Olivi S.p.a.), alla società “Centria Reti Gas” che si è aggiudicata la gara. A seguito della scadenza della precedente concessione, con il nuovo bando di gara, curato dal Comune di San Casciano dei Bagni con il supporto dell’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese, è stato raggiunto anche l’importante obiettivo di generare sulle bollette dei cittadini interessati un ribasso del 40% sul costo della materia prima.


Il passaggio al nuovo gestore. I cittadini delle frazioni di Celle sul Rigo e di Palazzone che hanno in essere un contratto con Olivi S.p.a. dovranno predisporre nuovi contratti e, per facilitare le operazioni, l’Amministrazione Comunale, in accordo con Centria, ha in programma due incontri con la popolazione e il nuovo gestore: il 13 settembre alle ore 17.30 a Celle sul Rigo (sede ex scuole) e il 15 settembre alle ore 17.30 a Palazzone (sede ex scuole). I cittadini avranno in ogni caso a disposizione i seguenti numeri telefonici gratuiti di Centria Divisione GPL: servizio utenti: da fisso il numero verde 800128128 (poi tasto 5) e da mobile il numero 028270 (poi tasto 5); per le emergenze il numero verde 800978978.

La gara. La gara è stata impostata con l’obiettivo di ottenere il maggiore ribasso sul prezzo del Gpl, in modo da abbattere i costi nelle bollette degli utenti e, a parità di consumi, i costi siano quelli del costo del metano. Così è stato. La ditta Centria Reti Gas si è aggiudicata il servizio effettuando un ribasso del 40% sul prezzo della materia (al netto dell’accisa), cosa che permetterà ai cittadini di ricevere una bolletta molto più bassa delle precedenti.

Centria, gruppo Estra promossa dall’Arera per lo stato dei servizi

Centria, società del gruppo Estra, è tra le aziende di distribuzione gas che controlla le proprie reti 3,5 volte in più di quanto sarebbe obbligatorio. I dati nella Relazione dell’Autorità sullo stato dei servizi.

ARERA ha pubblicato a fine luglio 2021, la Relazione annuale sullo stato dei servizi relativa all’anno 2020.

Centria, azienda del Gruppo Estra, risulta, come dimensione, la settima società italiana nella distribuzione del gas metano. La società svolge attività di ispezione sistematica delle proprie reti in modo continuativo e di 3,5 volte superiore rispetto agli obblighi definiti dall’Autorità.

La rete di distribuzione del metano che, a fine 2020, era di oltre 6.036 km, è stata infatti ispezionata per il 99% (5.990 km), a seguito delle ispezioni eseguite si sono rilevate 2 dispersioni ogni 100 km di rete.

Dati che collocano la società ai primi posti in Italia per le attività relative alla sicurezza degli impianti, elementi che contribuiscono a garantire la sicurezza dei cittadini nei territori serviti: 110 Comuni nelle province di Arezzo, Ascoli Piceno, Firenze, Grosseto, Isernia, Lucca, Perugia, Pistoia, Prato, Rieti, Siena e Teramo.

Centria registra eccellenti performance anche per quanto riguarda il numero, molto basso, delle dispersioni segnalate dai cittadini: 835 segnalazioni su 419.355 utenti serviti. Questo dato dimostra la buona qualità delle reti e un’oculata gestione nella distribuzione. Inoltre, poche dispersioni significano, automaticamente, una riduzione della probabilità di accadimento di eventi che potrebbero mettere a repentaglio la sicurezza e l’incolumità delle persone e dei beni.

Livelli di qualità che tutelano il territorio, che garantiscono alti standard di sicurezza e che non potrebbero essere raggiunti senza investimenti importanti per le reti, per la formazione del personale, per gli allacciamenti, per la sostituzione dei vecchi contatori con quelli elettronici, per l’introduzione di tecnologie innovative. Gli investimenti di Centria, nel 2020, per queste attività, hanno superato i 18 milioni di euro.

“Nella relazione annuale dell’Autorità, Centria si trova, per ogni aspetto, nelle prime posizioni tra i vari distributori italiani. Questi risultati – dichiara Siliano Stanganini, Amministratore Delegato di Centria – sono il frutto di un impegno comune e condiviso (del socio unico Estra, degli amministratori, del personale) mirato al conseguimento di un livello di eccellenza sempre più elevato. Il valore finanziario degli investimenti dimostra in concreto l’impegno e la determinatezza dell’azienda a raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti.““Per Estra – sottolinea Francesco Macrì, Presidente Estra – la sicurezza della cittadinanza e la cura dei nostri clienti sono fondamentali. Siamo quindi orgogliosi delle prestazioni di Centria, la nostra maggiore società per la distribuzione del gas metano, che attestano la qualità dei servizi offerti.”

A Montevarchi servizi in rete, progetto tra Comune Centria e Publiacqua

Primo step estendere la rete di acqua e gas metano nell’area di Levanella

Un milione di euro di investimento per estendere la rete di acqua e gas metano nell’area di Levanella.

E’ questo il primo step di una sinergia tra il Comune e i gestori Centria e Publiacqua per permettere ai cittadini di usufruire dei servizi primari. Un’operazione che riguarderà circa 3 km di gas metano e 1,2 km di nuova rete per l’acqua, per 70 utenze potenziali di cui oltre il 50% ha già aderito alla proposta confermando l’importanza e la validità del progetto.


Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Silvia Chiassai Martini: “Un accordo storico per la nostra città. Per la prima volta, l’Amministrazione comunale interviene direttamente per garantire acqua e gas-metano nella zona di Levanella, ascoltando le richieste dei residenti che lamentavano da decenni la mancanza di questi servizi. Un passo importante che realizziamo in sinergia con i gestori per ottimizzare gli interventi ed abbattere i costi. L’Amministrazione, visto il difficile momento storico, ha deciso di sostenere la parte di spese di 186.000 euro, il cui 20% sarebbe ricaduta sulle famiglie che avranno in carico solo il costo ordinario dell’allacciamento. Abbiamo richiesto ad entrambi i gestori di estendere la fattibilità del progetto anche per le altre aree chiedendo una valutazione puntuale e una stima dei costi relative a tutte le zone non servite. Non vogliamo infatti che nello stesso territorio convivano cittadini di serie A e di serie B”.


L’Amministratore Delegato di Centria, Siliano Stanganini ha dichiarato:
“La qualità di un territorio si misura sull’efficienza dei propri servizi che contribuiscono a migliorare il benessere dei cittadini, questa è da sempre la mission di Centria, società del gruppo Estra per la distribuzione gas, i cui proprietari indiretti sono i Comuni ovvero i cittadini stessi. Il nostro obiettivo è la qualità dei servizi, con un’attenzione costante all’innovazione e alla crescita delle competenze del nostro personale. Questo ha permesso a Centria di essere l’ottava impresa italiana per prodotti energetici distribuiti, attestando così l’alta capacità della propria organizzazione nelle attività a beneficio del territorio”
Il Presidente di Publiacqua Lorenzo Perra:
Siamo felici di quanto presentiamo oggi perché frutto di una sinergia importante tra amministrazione comunale e aziende di servizio. Questo è un modus operandi che Publiacqua sta utilizzando su tutto il territorio servito e rappresenta un modello virtuoso di come chi gestisce la cosa pubblica ed i pubblici servizi può rispondere puntualmente e positivamente alle istanze di cittadini e famiglie non ancora serviti dal pubblico acquedotto e da altri servizi essenziali”.

Metanizzazione della frazione di Giogoli a Scandicci, al via i lavori

Un intervento di Centria srl per un investimento di circa 525mila euro

Prenderà il via a metà giugno, per concludersi dopo l’estate, l’intervento di Centria srl, società di distribuzione del Gruppo Estra, per la metanizzazione della frazione di Giogoli nel Comune di Scandicci.

L’intervento, per un investimento di circa 525mila euro, interesserà le seguenti strade:
Via di Vingone nella viabilità principale e in una diramazione interna
Via vicinale del Castagno
Via di Giogoli da via del Castagno fino agli insediamenti denominati “La Querciola e V.Vitelli”


Sono circa 40 le utenze interessate; i lavori consistono nell’estensione della rete di gas naturale per circa 2500 metri.


Con questo intervento viene mantenuto un impegno con i cittadini – dice il Vicesindaco e assessore alle Opere pubbliche del Comune di Scandicci Andrea Giorgi – estendere i servizi più importanti anche alle zone al di fuori dei centri abitati è un obiettivo a cui lavoriamo con determinazione assieme alle società di gestione; la cura e l’attenzione al territorio la otteniamo anche grazie alla presenza di attività umane ben contestualizzate, per questo motivo è giusto migliorare la qualità della vita di chi abita e lavora in queste aree. E’ una buona notizia, soprattutto per le famiglie che abitano questa parte del territorio”.


Oltre a raggiungere le utenze attualmente non servite dal metano, l’intervento di estensione migliorerà in un prossimo futuro la qualità della distribuzione del gas con la frazione di Scandicci Alto.
Nei prossimi giorni, il personale di Centria eseguirà una prima ricognizione degli edifici interessati dall’intervento e provvederà a contattare le famiglie e le aziende della zona interessate all’ampliamento della rete del gas.